Incisori contemporanei banner

Chomicz Malgorzata

 

 

Nasce nel 1970 a Olsztyn (Nord-Est della Polonia). Già diplomata in Scienze dell’Educazione, si laurea con lode presso l’Accademia di Belle Arti di Poznań nel 1995. Ha iniziato a lavorare come grafico e incisore nel 1990 che sta sviluppando da più di 25 anni. Nel 1996/97 compie uno stage di ricerca presso la celebre Accademia di Belle Arti di Cracovia (Polonia) alla Facoltà di Grafica. Consegue il Dottorato di Ricerca in Arti Grafiche all’Accademia di Belle Arti di Varsavia nel 1997. Nel 2005 la Chomicz corona il lavoro di ricerca artistica e opere con la tesi di abilitazione scientifica, conseguendo il titolo di professore di ricerca proprio presso l’Accademia di Belle Arti di Cracovia. All’età di 25 anni nel 1996 inizia la carriera d’insegnante accademico di ruolo (insegna Tecniche d’Incisione e Stampa ). Dal 2007 è professore straordinario dell’Università di Varmia - Masuria di Olsztyn. Già responsabile del Laboratorio di Grafica dell’Istituto di Belle Arti all’Università di Varmia - Masuria di Olsztyn. Si occupa dell'incisione, del libro d'artista e installazioni. È l’autrice di 60 mostre individuali (fra le altre: a Olsztyn, Danzica, Varsavia, Cracovia, Vilnius, Roma, Norimberga, Kaposvar, Assisi, Perugia, Trento, Zagabria, Trogir, Zara). Comunque l'artista considera la più importante delle sue presentazioni la mostra individuale organizzata nel  luglio 2015 nelle mura antiche del Palazzo di Diocleziano a Spalato (Croazia), (palazzo iscritto dall'UNESCO nella lista di monumenti del Patrimonio dell'Umanità). Ha partecipato a oltre 200 manifestazioni artistiche e concorsi nazionali e internazionali nel campo dell’arte incisoria. Nel 2000 e nel 2002 ha ottenuto la borsa di studio della Fondazione Giovanni Paolo II dell’Istituto Polacco di Cultura Cristiana a Roma, e nel 2001 - Fonds d’Aide Aux Lettres Polonaises Independantes a Parigi. Nel 2004 e 2017 è invitata per un workshop - International Art Camp a Barcs (Ungheria) e nel 2015 è artista invitata alla partecipazione al simposio internazionale „Slovenia Open to Art - Sinij Vrh”. È risultata la vincitrice della Biennale delle Arti Visive di Olsztyn nel 1998, 2001 e 2005. Nel 2006, 2007 e 2011 ha ricevuto un riconoscimento „Premio Internazionale di Grafica del Pomero” - RHO - Milano. Nel 2012 ha vinto il I Premio alla II Biennale di Grafica Contemporanea Premio Diego Donati - Perugia. Nel 2009 ha ricevuto il Premio del Sindaco di Olsztyn, nel campo della cultura. Ha ricevuto un premio dal Presidente della Regione di Varmia-Masuria “Alloro al migliore tra i migliori” per la sua attività internazionale nel campo della cultura. Nel 2013 riceve la Menzione d'onore alla XII Bienal Internacional de Grabada "Josep de Ribera" XÀTIVA 2013 (Valencia) (Spagna) e nel 2014 il riconoscimento “Excellent Mini-prints” - Guangzhou International Exlibris and Mini-prints Biennial – (Cina) ed il riconoscimento 2nd Garzapapel Engraving Contest "Works Reception" – Alcoy (Spagna). Nel 2015 viene nominata al Gran Prix "Premio Acqui" XII Edizione della Biennale Internazionale per l'Incisione. Sempre nel 2015 riceve il premio con il quale viene riconosciuta la sua attività a favore dell’Università di Varmia - Masuria di Olsztyn - “Alloro d'Argento”. Nel 2016  riceve Insignita Medaglia d'onore al merito culturale (Zasluzony dla Kultury Polskiej) dal Ministro della Cultura del Governo polacco. Lo stesso anno vince il Gran Prix "Premio Assoluto" al Primo Biennale di Arte Contemporanea Città di Perugia e Premio del Rettore dell’Università di Varmia - Masuria di Olsztyn (Polonia) per i risultati accademici. Nel 2017 riceve  un riconoscimento al 3° Concorso Internazionale di Xilografia “Città di Lodi”. Membro onorario dell'Associazione Stamperia del Tevere (Roma). Nel 2013 entra nell'Associazione "InSigna"(Roma). Dal 2013 la sua ricerca approfondisce dal titolo  „dalle linee per la scultura" con il partner croato ( "SL Kamenarski centar " Sv. Nedelja obiettivo d.o.o. e d.o.o. EAG). Elaborazione di grafica d'arte utilizzando la nuova tecnologia in scultura e oggetti di luce. Promotrice di progetti internazionali nel settore dell’incisione. Nel 2014 ha ideato e cura grande progetto internazionale ” Un caso inconcepibile”- il recepimento della poesia di W. Szymborska nella grafica - un progetto interdisciplinare tra : UWM  a Olsztyn, Accademia di Belle Arti RUFA di Roma, Accademia di Belle Arti di Zagabria (Croazia), Accademia di Belle Arti a Spalato (Croazia), Accademia di Belle Arti a Belgrado (Serbia), Università di Lubliana (Slovenia).  Le sue opere si trovano in molte collezioni pubbliche tra le quali : Il Museo dell’Incisione - Aqui Terme (AL), Ambasciata della Repubblica di Polonia in Zagabria, Museo Guido Calori San Gemini (Italia), Galleria dell'Arte Sacra Contemporanea “Dom Praczki” [Casa di Lavandaia] di Kielce, Museo di Varmia-Masuria ad Olsztyn (Polonia), Biblioteca Alessandrina (Egitto), "Graver Maintenant" - Dreux,(Francia), PG Printmaker Gallery ,, Fitzroy, Victoria, (Australia) e privati (Cina, Stati Uniti, Germania, Italia, Polonia, Canada, Slovenia, Svizzera). Scrive di cultura ed arte per rivista polacca "Bez Wierszowki".  Vive a Ripa (PG) in Italia. E’ presente in vari cataloghi e le sue opere sono conservate in raccolte pubbliche e private.

 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy