Chi siamo

Nata nel febbraio del 2013, l’Associazione Nazionale Incisori Contemporanei si propone di incentivare in ambito nazionale ed internazionale la conoscenza e l’interesse per l’incisione, purtroppo spesso sminuita come arte “minore” o tecnica al servizio di altre forme espressive, nell’intento di rivalutare a pieno l’autentico significato dell’incisione, ovvero intuizione poetica veicolata dalla forza del segno e da una consumata perizia tecnica e formale.
 
Per lungo tempo mezzo principale per la diffusione della produzione artistica, pittorica specialmente, in forma di stampe di traduzione, l’incisione ha raggiunto in epoca moderna una propria autonomia espressiva nel panorama dei linguaggi d’arte. Dal XV secolo, grandi artisti hanno riversato genio e creatività nella pratica incisoria raggiungendo esiti in nulla inferiori alle opere di disegno e pittura. Le biografie artistiche di maestri come Dürer, Rembrandt, Canaletto, Tiepolo, Piranesi, Goya, sono testimonianza del fervore e della maturità estetica raggiunta dall’incisione che, fra Otto e Novecento conferma la piena indipendenza linguistica ed espressiva.
Gli artisti dell’Associazione sintetizzano l’eredità della tecnica incisoria dell’intera penisola restituendola rinnovata e sorprendentemente attuale nella sua vivacità di spunti e di ricerche.
 
Scopo primario dell’Associazione è quello di valorizzare, promuovere e sviluppare l’arte incisoria italiana organizzando attività didattiche, espositive e editoriali, favorendo intese con enti scientifici, culturali ed educativi, italiani e stranieri.
 
L’Associazione persegue inoltre i seguenti obiettivi:

  • diffondere la cultura dell’arte incisoria con particolare attenzione al mondo giovanile;
  • ampliare la conoscenza disciplinare attraverso contatti fra persone, enti ed associazioni;
  • promuovere e organizzare manifestazioni culturali e artistiche in ambito nazionale ed internazionale: mostre, conferenze, dibattiti a carattere informativo e culturale su temi riguardanti l’incisione e la stampa originale;
  • promuovere, organizzare ed eventualmente gestire corsi sulla stampa d’arte;
  • allargare gli orizzonti didattici di insegnanti ed operatori nel campo dell’arte incisoria, affinché sappiano trasmettere l’amore per tale cultura come un bene per la persona ed un valore sociale.
Nell’attuazione dei propri fini statutari l’Associazione promuoverà le più ampie forme di collaborazione possibili con analoghe associazioni, allo scopo di stringere vincoli di collaborazione, per utili scambi e per l’organizzazione di mostre e altre manifestazioni.
Aperta ad ogni tendenza e stile, l’associazione intende proporsi come luogo di incontro e di aggregazione tra gli artisti, i critici, gli appassionati e le istituzioni nel nome di interessi culturali condivisi.
 
Nell’Associazione, che conta ad oggi circa 70 iscritti, ai giovani si affiancano i maestri che hanno segnato la storia dell’incisione contemporanea italiana.
Un gruppo decisamente eterogeno sia per la provenienza geografica e generazionale (sono rappresentate sedici regioni dal nord al sud Italia e l’età varia da 30 a 90 anni) che per le soluzioni metodologhe e stilistiche proposte che spaziano dall’utilizzo delle tecniche più tradizionali - come l’acquaforte, l’acquatinta, il bulino, la puntasecca, la maniera nera, la xilografia -, fino a proposte e materiali oggetto di continui studi e sperimentazioni. Tecniche e stili che si mescolano nella realizzazione di opere di sapore prettamente figurativo, o decisamente astratte, e che producono in tutti i casi stampe di notevole valore artistico.

 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy