Incisori contemporanei banner

Modolo Bonizza

 

 

Bonizza Modolo, pittrice – incisore, nasce a Santa Lucia di Piave (TV) nel 1948.
Figlia del pittore Bepi Modolo, frequenta la Scuola d’Arte e Mestieri di Vicenza diretta da Otello De Maria e partecipa a numerosi concorsi ottenendo significativi riconoscimenti.
Parallelamente coltiva la sua formazione pittorica nello studio del padre con il quale svilupperà in seguito un importante rapporto di collaborazione nel settore della vetrata istoriata, unitamente ai fratelli Michela e Piero,  che la porterà ad essere presente con proprie opere in varie chiese del territorio nazionale.
E’ molto attiva nell’ambito dell’incisione, in cui si è formata  presso la Scuola Libera del Nudo dell’Accademia di Belle Arti di Venezia sotto la guida di Quaresimin, Dugo, Fantinato, Ferrara.
Segue alla Scuola Internazionale di Grafica di Venezia i corsi di tecniche  tradizionali e sperimentali con Riccardo Licata, del libro d’artista con Andreas Kramer, e di tecnica Hayter con Hector Saunier, con il quale avrà modo di continuare l’esperienza presso il Centro della Grafica di Via 7 Dolori di Matera .
Approfondisce la tecnica dell’acquaforte presso la Scuola Internazionale  il  Bisonte di Firenze.
Per un decennio frequenta i corsi di pittura dell’Internationale Sommerakademie di Salisburgo.
E’ stata membro dell’Associazione Incisori Veneti ed è inserita nel Repertorio degli incisori italiani di Bagnacavallo.
Ha tenuto mostre personali e numerose sono le sue partecipazioni ad esposizioni internazionali.
Nel 2010 riceve il 1° premio per la Grafica alla Biennale Internazionale d’Arte di Asolo.
 
Hanno scritto di lei: S. Stocco, P. Rizzi, G. Niero, R. Amaglio, O. Campigli, M. Rossi, L. Ferraguti, G. Pilla, G. Cavalli, G. Grossato, G. Trentin, P. Tieto, G. Nele, O. Stefani, G. Zardo, F. Casagranda, F. Brandes, F. Batacchi, G. Segato, M. Fragonara, G. Signorini.
Le sue opere si trovano in musei, edifici pubblici e importanti collezioni private, tra cui:
Museo Arte Grafica Contemporanea – Chamalières; Accademia Belle Arti, S. Luis, Potosì (Messico); Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica, Palazzo Correr – Venezia; Museum Graphic Art – Spalato; Musèe Hamaguchi – Tokio; Museo Slesiano di Katowice - Polonia; Museo d’Arte Contemporanea e del Novecento, Villa Renatico – Monsummano Terme; Civica Raccolta Stampe Antiche Bertarelli, del Castello Sforzesco - Milano; Gabinetto Stampe Antiche e Moderne del Comune di Bagnacavallo; Fondo Stampe A.I.V. Associazione Incisori Veneti; Fondazione “Il Bisonte” Firenze; Civica Raccolta “I  Primi Premi” del Comune di Agna; Collezione Stampe Moderne centro polivalente d’Arte e Cultura “Il Torcolo”, Comune di Cavaion Veronese; Collezione Libri d’Artista della Scuola Internazionale di Grafica – Venezia; Civica Raccolta Gabinetto Stampe di Villa Altan di Gaiarine (TV); Civica Collezione “Premio Villa Farsetti” S. Maria di Sala (VE); Museo Casabianca  Grafica d’Arte Meneguzzo – Malo (VI); Raccolta Stampe Adalberto Sartori – Mantova; Civica Collezione – Incisione Contemporanea – Campobasso; Museo dell’Incisione – Castello dei Paleologi – Acqui Terme; Collezione Internazionale di Grafica Contemporanea Museo Civico Ala Ponzone di Cremona; Gabinetto dei Disegni e delle Stampe – S. Croce Sull’Arno;
National  Taiwan  Museum Fine Arts; Museo Diocesano d’Arte Sacra Santa Apollonia ( Chiesa di S. Lio) – Venezia; Comune di Vicenza; Villa Thiene, Comune di Quinto Vicentino (Vicenza); Comune di Bassano del Grappa; Collezione permanente Museo  di Grafica d’Arte Bartholomeo Zane De Portesio – S. Felice del Benaco.

 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy