Incisori contemporanei banner

Eandi Fernando

 

 

Fernando Eandi, pittore e incisore, è nato a Torino nel 1926. Qui ha frequentato la scuola di Arte Decorativa presso l'Accademia Albertina di Belle Arti.
Inizia nell'immediato dopoguerra la sua carriera ufficiale di artista. Sono anni di sereno apprendistato, con un lungo soggiorno a Roma e frequenti viaggi in occasione delle importanti mostre collettive nazionali cui partecipa dal 1952, esponendo alla Promotrice di Belle Arti, Torino, cui seguiranno le presenze a Milano, Premio S. Fedele 1955, Premio Marzotto 1956 e XXI Biennale 1960, La Spezia, Perugia, Arezzo.
Nel 1960 la prima mostra personale alla Galleria Gissi di Torino, accompagnata da lusinghiere pagine di critica firmate da Luigi Carluccio, Angelo Dragone e Marziano Bernardi, che lo spingono a continuare con un linguaggio ormai personale e sorprendentemente spontaneo, decantato dagli influssi coloristici della "figurazione astratta" di Cassinari e Birolli e dalle pennellate decise e marcate di Spazzapan e degli espressionisti tedeschi. E' l'influsso che ancora giunge forte da OltrAlpe che lo attrae ed affascina, sia per la tradizionale vicinanza storica con la capitale sabauda, sia per la presenza culturale di Lionello Venturi, che da Parigi alla fine degli Anni Venti aveva portato amTorino Cézanne e Modigliani, e in seguito i "Jeunes Peintres de Tradition Française", Bazaine e Manessier.
Eandi si costruisce uno stile che si fonda su una tavolozza tenue e delicata, pastellata e liquorosa, nebbiosa spesso ed evanescente, ed inaugura una stagione ancor oggi proficua che lo porta, oltre che alle affezionate sale torinesi dell'Approdo, Arte Club e Davico, nelle maggiori gallerie italiane,
Genova, Matera, Milano, Città di Castello, anche con mostre di grafica. Rare ma intense le puntate all'estero: Zurigo, Londra, Praga, Berna. Nel 1989-90 è chiamato a svolgere l'attività di docente all'Accademia Albertina.
 
Nel 1992 è stato pubblicato il volume "Fernando Eandi", Catalogo competo delle acqueforti 1958 - 1992 presso Franco Masoero Edizioni d'Arte, Torino, con scritti di Vincenzo Gatti e Francesco Poli.
Nel 2002 è stato pubblicato il volume "Fernando Eandi", Catalogo delle incisioni 1992 - 2002 Edizioni di Smens è Rivarolo Canavese (TO) a cura di Gianfranco Schialvino.

 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy