Incisori contemporanei banner

Da Gioz Graziella

 

 

Graziella Da Gioz nasce a Belluno nel 1957. Frequenta l’Accademia di Belle Arti a Venezia seguendo i corsi di Emilio Vedova. Inizia ad esporre nel 1979 nel bellunese, poi a Venezia e a Palermo alle mostre organizzate dalla Fondazione Bevilacqua La Masa. Nel 1984 partecipa alla mostra “Vedova e il laboratorio”, Museo d’Arte Moderna di Strasburgo.
Un incontro significativo è quello con il poeta Andrea Zanzotto, la cui opera diventa fonte d’ispirazione: nascono così alcune illustrazioni di liriche pubblicate nella rivista parigina "Noise” (1986), edita dalla galleria Maeght di Parigi.
Lo studio del paesaggio in pittura si accompagna alla sperimentazione dell’incisione calcografica e le incisioni sono esposte in rassegne nazionali e internazionali.
Nel 1992 è presente con una personale al museo d’Arte Moderna di Palazzo Sarcinelli di Conegliano e negli anni 1993/1997 espone in gallerie private e spazi pubblici nelle collettive itineranti “Venti pittori in Italia” e “Pitture. Il sentimento e la forma” a cura di Marco Goldin.
Nel 1999 partecipa alla mostra “Elogio del pastello” a Palazzo Sarcinelli di Conegliano che presenta pastelli di pittori italiani della seconda metà del Novecento. In seguito sviluppa un ciclo di dipinti sul tema del fiume e del paesaggio lagunare che espone in varie città e nella personale alla Living Gallery, Palazzo Colonna, Roma. Nel 2005 a Sonthofen (Germania), riceve uno dei tre premi destinati agli artisti europei invitati.
Nel 2006 esce il libro d'artista “Dal paesaggio”, edito e tirato dalla stamperia Corrado Albicocco di Udine, con poesie di Andrea Zanzotto dedicate al paesaggio, nove sue incisioni e la postfazione di Manlio Brusatin, che presenta in luoghi pubblici e privati in varie città italiane (2006-2009).
Nel 2008/10 dipinge una serie di pastelli e oli sul tema del porto che espone a Palermo, Galleria 61, e a Genova, Galata Museo del mare.
Nell’autunno del 2009/2010 Marco Goldin la invita alla rassegna “Pittura d’Italia. Paesaggi veri e dell’anima” al Castel Sismondo di Rimini e a “Italia dipinta” presso l’Università IULM di Milano con alcuni quadri a olio dedicati alla neve.
Nel 2011 è invitata alla 54° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, Padiglione Italia, Veneto, Villa Contarini a Piazzola sul Brenta (Padova).
A Belluno allestisce una personale con il libro d’artista “Le stagioni sulla Marteniga” di Tina Merlin, Edizioni Colophon, a cui dedica un’incisione e cinquanta pastelli, libro esposto anche a Venezia, Galleria Internazionale d’Arte Moderna Ca’ Pesaro (2015)
Nel 2012 espone cinquanta opere nella mostra “Disgelo” presso la galleria laRinascente a Padova e nel 2013 allestisce una personale “L’anima del paesaggio nel paesaggio dell’anima” all’interno della Villa Ancilotto di Crocetta del Montello, dove si svolgono incontri e conferenze sul tema del paesaggio.
Nel 2014 è invitata da Marco Goldin alla mostra “Attorno a Vermeer. I volti, la luce, le cose” a Palazzo Fava, Bologna.
Nel 2015 espone un ciclo di opere sul tema del delta a Ca’ Cornera e nel Museo Regionale della Bonifica Ca’ Vendramin, nel parco del delta del Po (Rovigo)  e nel 2016 nella Galleria Talenti a Portobuffolè (TV).
Nel 2015/2016 alcune sue opere di pittura sui temi dell’albero e dell’acqua sono presenti  nelle mostre a S. Vito di Cadore, a Belluno, Palazzo Crepadona, e al Convento S.S. Pietro e Paolo Asolo (TV).
Nel 2012-16 partecipa a numerose mostre d’incisioni, tra le quali: “Meravigliosa natura. Il paesaggio inciso nel XX secolo”, a Udine e a Urbino, “I sogni che volano. L’inchiostro nel segno”, Villa Manin, Passariano a cura della Stamperia d’Arte Albicocco, alle tre edizioni della Biennale “Incisione al Femminile” a Napoli e a Pozzuoli, “Omaggio a Giorgio Trentin”,  Museo Civico di Bassano del Grappa, “The Art of the Print” ad Asheville, Stati Uniti D’America a cura della Stamperia d’Arte Busato di Vicenza, “Mirror face to face. Artisti italiani e macedoni" a Bitola e Vicenza, poi a Bologna, Torino, Ragusa, Gorizia, Treviso e Roma, mostre curate dall’Associazione Nazionale Incisori Contemporanei. E’ stata invitata alla Terza Biennale Internazionale d’Incisione ad Araraquara, Brasile e alla Triennale della Stampa Contemporanea di Tolosa (Francia)
 
Insegna Discipline Pittoriche al Liceo Artistico di Nove (VI) e vive a Crespano del Grappa (TV)

 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy