Incisori contemporanei banner

Bellomi Tiziano

 

 

Tiziano Bellomi, incisore, scultore, pittore, nasce a Verona nel 1960.
Allievo del maestro Nereo Tedeschi si diploma in discipline pittoriche presso l’Accademia di Belle Arti “G.B. Cignaroli” di Verona.
Frequenta corsi annuali d’incisione: “Tecniche tradizionali” e “Grafica d’Arte contemporanea”, presso la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, sotto la guida di Matilde Dolcetti, Greg Murr, e Jeffrey Dell. Partecipa al III e al IV stage avanzato d’Incisione presso il Centro Comunale d’Arte e Cultura ExMà di Cagliari, tenuti dal maestro Oscar Manesi, a cura della Galleria comunale d’Arte di Cagliari.
Dal 1984 dedica il suo interesse ad un percorso artistico, con una particolare attenzione per il campo calcografico, sperimentando varie tecniche. E’ presente in vari cataloghi e le sue opere sono conservate in raccolte pubbliche e private.
Fino al 2000 lavora come illustratore per case editrici e agenzie pubblicitarie.
Dal 1998 fa parte dell’Associazione Culturale Incisori Veronesi, di cui è socio fondatore.
Dal 2013 è consigliere e socio fondatore dell’Associazione Nazionale Incisori Contemporanei.

Le incisioni di Tiziano Bellomi si trovano in Raccolte pubbliche e private tra le quali:
“Gabinetto delle Stampe della Biblioteca Apostolica Vaticana”, Musei Vaticani, Città del Vaticano; “Gabinetto Nazionale delle Stampe di Bagnacavallo”, Ravenna; “Raccolta di Stampe Adalberto Sartori”, Mantova; “Museo d'Arte Contemporanea Trasanni”, Urbino; “Gabinetto delle Stampe” del Museo Civico di Bassano del Grappa (Vi); “Galleria Comunale d’Arte”, Cagliari; “Gabinetto delle Stampe” della Fondazione Biblioteca Morcelli, Chiari (Bs); “Civiche Raccolte di Stampe Achille Bertarelli”, Castello Sforzesco, Milano; “Centro di Documentazione dell’Illustrazione Contemporanea”, Gemeinde Branzoll, Bolzano; “Museo d’Arte Medioevale e Moderna”, Padova; "Museo della Grafica Nazionale Italiana" Vigonza (Pd); Collezione Internazionale della Grafica Contemporanea presso il Gabinetto delle Stampe del Museo civico “Ala Ponzone”, Cremona.

 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy